lunedì 16 aprile 2012

Magie, invenzioni e pensieri di cucina: Come ti organizzo un pic-nic in una giornata di pioggia e come velocemente ti stravolgo una ricetta =)



Anche se guardando fuori dalla finestra non si direbbe, a breve inizieranno a rumoreggiare pensieri festosi su scampagnate e gitarelle fuori porta, in campagna, in spiaggia, in giardino, al parco.. 

Le vetrine dei negozi sono straripanti di kit coloratissimi per pranzi al sacco e pic-nic, tonalità base melone-cocomero e a noi cosa resta da fare?? Visto che fuori diluvia ed è tornato anche freschino a noi, povere camminatrici da vetrina, non resta che andare a ripararci all’interno di negozi a tema. 

E’ fondamentale la cromoterapia in certe stagioni..

Qualche giorno fa scartabellando antichi scatoloni ritrovati, mi è capitato tra le mani un bel cesto intrecciato con all'interno piatti, bicchieri e posate… Alcune delle rotelle che oramai credevo perdute per sempre hanno dato segnali di vita e la macchina oramai in movimento, non ha potuto più essere fermata.. 

Urge organizzazione pic-nic in tempi brevi.

Così dopo attenta ricerca su siti strafichi di previsioni meteo ho visto che per giorni e giorni la pioggia cadrà a catinelle per il gioire della terra, ma come potrò mai organizzare un pic-nic a queste condizioni…

Nell’attesa di una soluzione folgorante ci cucinerò su.. ideuzza veloce e pratica:   

Hummus di cannellini da leccarsi le dita


Cosa ti serve??

-      1 confezione di fagioli cannellini
-      Tahin 1 cucchiaio abbondante (crema di semi di sesamo)
-      Aglio 1\2 spicchio
-      Peperoncino
-      Succo di limone
-      Sale
-      Paprica dolce

Se prepari tutti gli ingredienti a portata di braccio, ti sembrerà di essere un illusionista che lancia cose nel cappello per poi stupire tutti con un “Voilà”.. l’unica differenza che la nostra illusione sarà concreta, profumata e pronta da assaggiare subito.

Prendi il bicchiere del frullatore a immersione e versa al suo interno i fagiolini cannellini precedentemente sciacquati, 1\2 spicchio di aglio privato dell’anima, un cucchiaio abbondante di tahin, il succo di metà limone, sale, peperoncino, paprica e olio.

E mentre il vostro assistente innalzerà vibrante uno strofinaccio da cucina davanti ai vostri arnesi da lavoro, tu, ripetendo la formula magica preferita, con una mano picchietterai il mestolo delle magie e con l’altra darai inizio ad un frullaggio pazzo e disperatissimo e nel giro di, massimo, 3 minuti il dado sarà tratto!



Scherzi a parte, è esattamente così, metti tutto dentro e frulla. Utilizza l’olio per rendere più cremoso il composto, sempre senza esagerare. Fondamentale sarà la prova dito per l’assaggio.

Le quantità sono testate per il mio gusto, consiglio spassionato soprattutto se la provi per la prima volta, assaggia per gradi e se dovesse risultare troppo forte, aggiungi altri fagioli così da stemperare il sapore pungente.



La ricetta mediorientale originale è a base di ceci, ed è meravigliosa, morbida e nello stesso tempo di carattere, ma quando hai una voglia matta di hummus ma i ceci non li hai qualcosa devi pur inventarti?

Spalmato su una bella fetta di pane di farro integrale è davvero ottimo! Oh il pane questa volta l’ho comprato al mercato contadino bio se no come facevo a stare nei 30 minuti di preparazione dello spuntino sopraffino??



Insomma l’avrai capito che con questa ricettina partecipo al contest della cuochina per metterci avanti con i festeggiamenti per l’arrivo della primavera.


 
Di solito conservo l’hummmus in uno di quei millemila contenitori ermetici piccoli che si hanno in cucina e aggiungo un filo d’olio per non farlo seccare in superficie, direi perfetto anche per il trasporto, al momento di servirlo mescolo il tutto e guarnisco con paprica e peperoncino.

Da leccarsi le dita!

Intanto la pioggia non accenna a diminuire né le previsioni a migliorare..

..nel dubbio sai cosa ti dico?

Io il pic nic lo preparo sul tappeto in salotto.. 


 

9 commenti:

  1. Grazieeeee e buon picnic! :)

    RispondiElimina
  2. Adoro l'hummus, devo provare anche questa versione!!Leggendo questo post mi è vanuta voglia di picnic, peccato per il tempo!Seguirò il tuo consiglio, picnic in salotto!Tra l'altro già da piccola organizzavo finti picnic in camera mia per la gioia della mamma!

    RispondiElimina
  3. mi piace e mi sa che non è difficile neanche per me, ci proverò prima o poi il sole uscirà

    RispondiElimina
  4. Mmmmmmmmhhhhhh ... che acquolina con l'hummus, io l'adoro. E mi hai anche dato un'idea per quando potrebbero mancare i ceci!
    Anche qui giù (Positano) piove da una settimana e non accenna a smettere ...

    RispondiElimina
  5. @Veru grazie a te =D
    @lacucinaspontanea Provalo è davvero buono, che ricordi.. Io da piccola mi rifugiavo con il mio cagnone sotto al tavolo di cucina a mangiare plasmon :) oppure sotto "la tenda" inventata al momento! Dai picnic in sala, divertentissimo!
    @Biancume e io la tua pizza!!! Mi devi insegnare a fare quella alta alta tipo cornicione ;) E' vero arriverà il sole per tutti! Ps e la lavanda? Tra un po' e con l'arrivo del sole chissà che meraviglia!!!
    @Paola l'hummus è troppo versatile, e "camuffabile" ;p e poi buonissimo! Positano... Che sogno!!!

    RispondiElimina
  6. hai fatto bene! Io ho rimediato nella stessa maniera a pasquetta!! sul divano in salotto!! un bacione

    RispondiElimina
  7. @unapinguinaincucina Seee bellissimo!!
    Un bacione a te =D

    RispondiElimina
  8. Me l'ero persa! Un'altra cosa che mi manca e che devo comprare: la tahin (o il...?)!! :D

    RispondiElimina
  9. @Ale ciao stella! Questo si, è assolutamente da provare, io lo mangio con le fette a colazione, da una grandissima energia =)

    RispondiElimina